.
Annunci online

  riccio [ opinioni in libertà ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Oggettivista
GlobalSecurity.org
Ideazione
NASA
Istituto Bruno Leoni

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


26 ottobre 2005

Influenza dei polli

Sì, dei polli che ci cascano. Una malattia ha provocato qualche decina di vittime nel sud-est asiatico in due anni, e noi e i nostri giornalisti siamo qui a godere della nostra paura. Telegiornali nazionali che annunciano l'"emergenza" e la "pandemia", quotidiani che titolano in prima pagina "Il virus si trasmette da uomo a uomo" per poi dire negli articoli che sì, forse il virus si trasmette, ma la forma che si trasmette non si sa quanto è letale eccetera.
Poi parlano della Roche che ha il monopolio del Tamiflu, l'unica medicina in grado di curare la malattia, e quindi via libera alle teorie non dette del complotto pluto-giudaico-massonico alle spalle della "povera gente", ma poi si isola un "ceppo resistente", che però è vulnerabile ad altre sostanze...
Poi si annuncia che verrà "sconsigliato" di mangiare le uova crude.
Scene già viste, eppure siamo ancora vivi.
Sappiamo solo che l'Unione Europea agirà, nella sua saggezza, in base al principio di precauzione. Io, per sicurezza, approfitterò dei prezzi bassi del pollo per mangiarlo un'ultima volta prima che venga vietato.
Intanto i nostri burocrati ne approfittano per imporre l'etichettatura dei polli, applauditi dalle aziende agricole che approfitteranno dell'occasione per invocare aiuti.




permalink | inviato da il 26/10/2005 alle 1:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia            novembre